ferromodellista

io e i miei trenini

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
E-mail Stampa
Indice
GR. 735 FS "Wilson" scala N
Progettazione
La lastrina
La caldaia
Il pancone
La cabina
Assemblaggio delle varie parti
Tender
Pianale tender
Finita
Tutte le pagine

 

TENDER CASSA

L'unica possibilità di inserire una motorizzazione, per questa locomotiva, è di posizionarla nel tender.
Per realizzare un modello motorizzato si dovrà praticare una apertura sul fondo della cassa del tender tale da far passare la motorizzazione, e non si dovrà inserire l'intero contenitore del carbone, ma solo la sua parte superiore chiodata.
Questo modello sarà folle, quindi il pezzo della cassa è chiuso inferiormente e prevede l'inserimento della cassa carbone, come nella realtà.

La copertura superiore del serbatoio (104) va piegata a Z seguendo le linee di indebolimento.


Le parti separate e assemblate delle botole di sfiato rotonde laterali.

Il pezzo 128 va sovrapposto al pezzo 127 e il tutto saldato da sotto in corrispondenza degli appositi fori. Il tubetto dello sfiato lo monterò in un secondo tempo per evitare che l sua sporgenza possa farlo rompere durante la lavorazione.


Il disegno originale della boola per il carico dell'acqua.


La botola per il carico dell'acqua, è composta da una struttura verticale (126) e dal coperchio (125).
La struttura va sagomata esattamente nell'impronta apposita e poi saldata al tetto.
Il coperchio, dopo aver fissato le maniglie (132), si centra sulla struttura in modo che le cerniere, ripiegate in basso, tocchino la struttura stessa.


La base e le fiancate del tender viste dall'esterno (103).


E dall'interno.
Nelle apposite impronte si devono saldare due dadi per il fissaggio al telaio, è bene fare un fissaggio molto forte, in quanto, una volta chiusa, la cassa del tender non sarà più apribile e un distacco dei bulloni sarebbe un guaio irreparabile.


Le pareti si piegano a 90° rispetto alla base.
Nel punto di raccordo si deve ottenere una curvatura.
L'operazione è facilitata dalle righe interne di indebolimento.


Per facilitare l'operazione mi sono fatto una dima di legno.


Fatta la piegatura ho controllato con la parete di fondo che fosse corretta e che i profili combaciassero.


Parete di fondo 107.


Sul retro della parete di fondo va saldato il pezzo di rinforzo 106 che serve anche  vanno saldati assieme facendo attenzione al'allineamento, i fori e le asole devono coincidere perfettamente.


I due gradini 123 vanno posizionati nelle asole laterali e in basso, il 124 nell'asola centrale in alto.
Tutti e tre si possono saldare da dietro.


Lateralmente ci sono due maniglioni per aiutarsi nella salita (122) che vanno fissati negli appositi fori. Nel forellino centrale, in alto, si fissa il porta lanterna (135)


La cassa contenente il carbone (105) vista sui due lati.


Va piegata secondo le linee apposite e saldata.


Le asole che si vedono servono per fissar i ganci porta attrezzi che metterò in un secondo momento.


La cassa del carbone incastrata nel resto del tetto.
In altezza va posizionata a filo della parte con la chiodatura.


la parete del tender dal lato della locomotiva (115).


Nel vano per gli spalatori, ci sono due ripostigli (117 sinistro e 118 destro). Questi sono i pezzi visti sui due lati.


Chiusi, uno senza lo sportello superiore, l'altro con lo sportello fissato.


Due vani porta oggetti sono ricavati lateralmente alla cassa carbone, sono chiusi da due sportelli (111 a destra e 112 a sinistra). Gli sportelli si saldano dall'interno attraverso l'apposita apertura.


I mobiletti e gli sportelli dei vani attrezzi fissati. Manca uno sportello del mobiletto perché durante la fotoincisione si è staccato ed è andato perso.
Sotto, la pedana incastrata nelle asole e saldata.


Il pezzo assemblato e inserito davanti alla cassa del tender.


A sinistra il disegno dello sportello del vano porta oggetti di destra, a fianco la vista di fronte.


Il freno a mano (121).


L'asta deve poggiare sul pavimento e i sostegni orizzontali si infilano negli appositi forellini per essere saldati sul retro.
Il vano carbone è chiuso da una paratia (108).
Sotto ad essa si deve posizionare una pedana (153)

 



 

Cerca

Chi è online

 20 visitatori online