ferromodellista

io e i miei trenini

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
E-mail Stampa
Indice
GR. 735 FS "Wilson" scala N
Progettazione
La lastrina
La caldaia
Il pancone
La cabina
Assemblaggio delle varie parti
Tender
Pianale tender
Finita
Tutte le pagine

LA CABINA


La struttura della cabina è comporta da due strati, questo per irrobustirla, e per poter realizzare anche le chiodature e gli spessori interni con un effetto di maggior realismo.


La cabina ancora attaccata alla lastrina.


Il rivestimento interno delle preti della cabina (91 e 92) ha uno scopo estetico e di rafforzamento della parete.
Deve essere allineato perfettamente con l'esterno e saldato.


La struttura della cabina vista di fronte.

 


Lateralmente


Dall'interno.


Il pavimento della cabina (14) visto da sopra e da sotto.


Sotto, sui lati, nelle apposite scanalature che si vedono sopra a destra, si devono saldare i profilini verticale (161).

La scatola ovale di uscita della leva di inversione di marcia (166) ha già l'impronta sulla facciata della cabina. Si deve sovrapporre un pezzo per avere il corretto spessore.


Il tetto della cabina (9) visto da sopra e dall'interno.
La rigatura interna, ha lo scopo di facilitarne la curvatura, ma anche di riprodurre la dogatura come nella realtà.


Il tetto deve essere curvato sul profilo anteriore della cabina stessa.
Da lato posteriore, va chiuso con la lunetta 10.
Negli appositi fori, nel senso longitudinale vanno fissati i due gocciolatoi 11.


Una delle due vedette al vero e nel modello (93 vedetta sinistra - 94 vedetta destra).


Il pezzo 12 è la copertura dello sportello di aerazione del tetto della cabina.
Prima di fissarlo si applica sotto il pezzo 13 che lo tiene sollevato.
Per aiutarsi a salire sulla cabina, c'è un tubo verticale che ho riprodotto applicando un tondino di ottone da 0,3 mm.

Il frontale del forno (15) vista davanti.


E dietro.


La struttura della fiancata del forno vista da sopra.


E dall'interno. Le righe di indebolimento aiutano a curvare il pezzo che va sagomato sul pezzo 15.
Qui si vede bene come vanno assemblate le parti.


Qui si nota come nella parte basa ci sia uno zoccolo che va piegato all'interno e deve assumere una posizione verticale, sia davanti che sui lati.


Lo sportello che chiude la bocca del forno, è formato da due piastre che scorrono comandate da una leva manuale.
Le due piastre collegate dalla leva (17) al centro, con ai lati le piastre con la chiodatura (!8) sinistra (19) destra.


Fissata la chiodatura sulla piastra, si piega la maniglia di 90° e si fissa il tutto sulle impronte ai lati della bocca del forno ( questa operazione l'ho fatta in seguito per la paura che lavorando le altre parti potessi urtare la manopola sottilissima e spezzarla).

In alto c'è un gruppo di rubinetti in ottone che ho dovuto sintetizzare a causa della complessità e delle dimensioni.
Nell'apposito foro ho inserito il pezzo centrale 26, lateralmente, sia destra che a sinistra due pezzi 27 (simili al 26, ma senza la parte del perno), a questi ho inserito a sinistra il rubinetto 28 e a destra il rubinetto 29.
A questi rubinetti saranno attaccati dei tubi.


Sul retro della cabina ci sono due respingenti fissi.



Il pancone sul retro della locomotiva (33) ha l'impronta per i due respingenti che sono formati da 5 strati del pezzo 50.




Il pezzo con i respingenti montato.


La striscetta con la chiodatura da inserire sul pancone del retro (34).

APPLICAZIONE DEL BIELLISMO.



 

Cerca

Chi è online

 17 visitatori online