ferromodellista

io e i miei trenini

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
E-mail Stampa
Indice
GR. 735 FS "Wilson" scala N
Progettazione
La lastrina
La caldaia
Il pancone
La cabina
Assemblaggio delle varie parti
Tender
Pianale tender
Finita
Tutte le pagine

 

IL PANCONE


Il pancone è abbastanza complesso da realizzare, si compone di molti pezzi.



La struttura principale (77) vista sui due lati.


Va piegata a U secondo le apposite linee, mentre i due fazzoletti che reggeranno le scalette si piegano ulteriormente a 90° in basso.

Sul davanti del pezzo 77 si fissa il 73 che è la parte con la chiodatura.


All'estremità frontale vi è una striscia chiodata (72) e a fianco un pezzo di pedana antiscivolo (73). 
Entrambe i pezzi si devono saldare sopra la parte  corrispondente del 77.
IL 72 va posizionato leggermente sporgente rispetto al filo del pancone.

I due gradini per salire sul pancone (79) vanno piegati a U.
Quindi saldati sulla piastra di sostegno.


IL pancone è retto da due spesse staffe che si saldano sul pianale della locomotiva.
Sopra si vedono i tre strati che, sovrapposti, formeranno la staffa.
In basso a sinistra la piastra, con l'impronta per la staffa.


Una staffa finita.


Una staffa fissata alla piastra che la collegherà al pancone.

GRUPPO CILINDRI


Foto tratta da internet di cui non conosco l'autore.
Il gruppo dei cilindri è, probabilmente la parte più complessa da realizzare, 
Ci sono due cilindri per parte sovrapposti, racchiusi da un blocco sagomato.


Quello superiore è facile da fare, basta tagliare della giusta misura due pezzi di tondino di ottone da 3mm. di diametro e arrotondare le due circonferenze estreme.
Per quello inferiore non ho trovato un tubicino da 4,5 mm. quindi ne ho preso uno da 5 mm e l'ho ridotto a misura.
Per questi ho anche previsto due dischetti fotoincisi per la chiusura di testa con il foro per l'inserimento dello stantuffo.


Per il sostegno dei cilindri e la loro giusta collocazione ci sono 3 sagome che prevedono il loro inserimento, quella centrale e quella posteriore sono lisce (46).


Quella anteriore (45) si differenzia per l'asola verticale e per i due fori.
Per il cilindro piccolo, ho fatto il foro di inserimento con il bordino inferiore sottilissimo, intanto per rispettare la realtà, poi perché, o si stacca in fase di fotoincisione, o lo si può staccare dopo, permettendo così di farlo aderire bene al tondino.
Per il cilindro grande ho fatto solo un'impronta parziale e il suo inserimento non presenta problemi di nessun genere.


Centralmente, in verticale vanno inseriti, nell'asola, i pezzi che formano la giunta.
Al centro quello liscio con il dente di incastro e lateralmente le chiodature.


Si saldano da dietro.


Il blocco cilindri viene chiuso sotto dal pezzo 58 che si vede qui sopra.
Va piegato secondo le apposite linee di indebolimento e sagomato sulla parte inferiore dei pezzi 45/46.


Dopo aver sagomato il pezzo 58, si posiziona il posteriore 46.


I tre strati fissati.
Quello anteriore va posizionato leggermente arretrato in modo che con la chiusura inferiore coincida il pezzo centrale della finta giunzione.
I cilindri superiori si infilano nei fori e si saldano.
Quelli inferiori si fissano nell'impronta dopo aver saldato davanti a ciascuno il tondino forato.

La chiusura superiore del blocco cilindri (47) appena staccata.


Il pezzo va sagomato sul gruppo cilindri.


Il blocco cilindri completato.
Nei fori dei cilindri in basso saranno inseriti gli stantuffi.



La piastra per fissare il sostegno anteriore della caldaia è composta da due pezzi che vanno uniti tra di loro dopo aver dato la curvatura della caldaia.


La piastra fissata sotto la caldaia.

 

 



 

Cerca

Chi è online

 15 visitatori online