ferromodellista

io e i miei trenini

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Torre faro scala N

E-mail Stampa PDF


Torre faro fotoincisa per il modulo deposito locomotive.
Descrizione delle fasi di montaggio.

Volevo mettere una torre faro sui moduli del Deposito locomotive scala TT, ho visto la lastrina che Alex ha preparato in N, e pensavo di adattarla per la TT.
Quando l'ho avuta in mano, però, ho valutato che sostituendo le scalette in N con quelle in TT, forse, le proporzioni ne avrebbero risentito.
Quindi l'ho montata come è stata progettata, poi, pur apparendo più bassa, se collocata al centro del deposito, lontana dagli edifici, sono sicuro che non stonerà.
E in caso contrario la utilizzerò per La stazione di Ge Rivarolo che è in N.
La torre riprodotta da Alex è questa.


La lastrina in alpacca. E' molto sottile e va maneggiata con attenzione, ma appare ben incisa.


Nel kit c'era, oltre ai tubicini già tagliati, una dima con le esatte misure. Non ho usato quei tubicini, ma ne ho tagliati di nuovi e che arrivassero tutti a terra, così facendo si ottiene una maggiore rigidità e il palo risulta sicuramente dritto.
Inoltre, quello da 1,5 e quello da 2 li ho lasciati un po' più lunghi, in modo che entrino per un buon tratto nel terreno.


La piattaforma superiore appena staccata.


E' sufficiente ripiegare verso l'alto le fiancate e dare un piccolo punto di stagno.


Qui si vede uno dei fari, aperto e ripiegato. Rispetto alla foto dal vero, i fari sono diversi, ma nella realtà esistono anche così, quindi va bene.


Questa è la piattaforma inferiore.


La ringhiera va curvata, piegata nel pezzo laterale e saldata. Quella che si vede qui, non è la ringhiera originale della lastrina. In fase di curvatura, un mio errore l'ha irrimediabilmente rovinata e quindi ho dovuto ricostruirla integralmente. Ingrandita si nota, ma sul plastico non credo si capirà la differenza.


Sopra al terrazzino basso va posizionata una lampada. Nel riquadro rosso si vedono i componenti.



La scaletta inferiore con gabbia di sicurezza appena staccata.


Per arrotolare la gabbia ho fissato un nastro adesivo da carrozziere lasciandone un po' fuori e ho posizionato un tondino di legno, parallelo ai montanti, dal lato opposto alla scala.


Tenendolo ben premuto su una superficie rigida, l'ho arrotolato.


Tolto il nastro e sfilato il tondino di legno, la gabbia è arrotolata. Non rimane che chiuderla con piccoli punti di stagno in corrispondenza degli anelli  orizzontali.


La scaletta superiore staccata. Si procede esattamente come per quella inferiore.


Ho inserito sul retro gli anelli di ancoraggio al palo facendo attenzione alla sezione diversa a seconda di dove viene ancorata la scaletta.


Le scale, il terrazzino basso e la luce montati.


A terra, appoggiato al palo, c'è un armadietto metallico. Questo è il pezzo aperto e devo dire, molto ben dettagliato.


Così appare dopo averlo chiuso e saldato. Gli anelli per fissarlo al tubo si sono staccati, data la sottigliezza della lastrina, ma è facilissimo risaldarli al loro posto.


Ho inserito delle decals che avevo con il triangolo di pericolo. Qui c'è anche il basamento
in cemento, ma non è attaccato perché non lo userò. Nei depositi, solitamente, il palo della
torre faro è infisso direttamente nel terreno e non ci sono basamenti a vista come avviene
in altre collocazioni.


La base di cemento di cui parlavo sopra appena staccata.


Dopo la piegatura dei bordi.


Prima di chiuderla, ho saldato l'interno per renderla bella solida. Ho messo abbondante stagno "riempitivo" sugli angoli perché rimangono fessure un po' troppo ampie e esteticamente non piacevoli.
Così, anche se lo stagno fuoriesce leggermente si può limare e pareggiare bene.


Questo consente anche di eliminare lo spigolo vivo che difficilmente si trova in un blocco di cemento a terra.


Il terrazzino superiore applicato al palo di sostegno e i fari montati. Dopo la saldatura, li ho un po tirati in fuori e ripiegati leggermente verso il basso.


Le travi di sostegno della piattaforma superiore.


Ai fari ho dato un colore chiaro di fondo e poi ho realizzato i vetri con synthaglass Puravest.


Finita, prima di essere colorata.


La torre faro colorata e resa vissuta.


Montata sul modulo.


Vista dal lato opposto.
il kit di montaggio prevede anche l'inserimento di un paio di led , ma io non li ho messi. Intanto non ho illuminato nessuna parte dei moduli, tranne i semafori (forse illuminerò gli interni dei depositi) perché saranno sempre esposti di giorno e quindi sarebbe un lavoro inutile. Poi, non si può evitare che i fili siano in vista nel tratto tra le lampade e la sommità del palo. Ne ho visti di montati e stanno proprio male. Teniamo presente che la visuale normale  è dall'alto. Preferisco di gran lunga avere le luci spente di giorno, ma una piattaforma sgombra.
In sostanza un bel dettaglio per  i plastici, non difficile da montare, tranne che per la mannegevolezza di alcuni pezzi dovuta alla sottigliezza della lastrina. Sottigliezza che però consente un maggior dettaglio.

 

Cerca

Chi è online

 4 visitatori online