ferromodellista

io e i miei trenini

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Fermacarri misto TT

E-mail Stampa PDF

Fermacarri misto scala TT


Avevo visto la foto di questo fermacarri e mi é venuta la voglia di riprodurlo.
L'ho interamente autocostruito, binario compreso.


La foto del fermacarri pubblicata su Trenomania


Mi sono disegnato la posizione delle rotaie e delle traversine che ho distanziato leggermente di più di quelle commerciali per dare loro un aspetto più realistico.


Le traversine dei binari commerciali sono troppo regolari, con dei listelli di legno ne ho ricavate alcune che mi piacciono di più e le ho fissate sulla tavoletta.


I binari scala TT sono un po' sovradimensionati, allora ho deciso che per un modellino così piccolo potevo farmeli con delle rotaie scala N codice 80.
Dopo aver fissato le traversine ho realizzato il marciapiede con delle tavolette di balsa. Ho anche preparato la piattaforma dove si infilano gli spezzoni di rotaia che fanno da rinforzo e che sono stati annegati in stucco licquido. Ho lasciato due canaletti di scolo come al vero. I binari sono stati piegati verso l'alto e saldati ai rinforzi.


Ho preso due traversine che mi sono costruito e in una ho fissato i due respingenti (le piastre sono state ricavate dalla lastrina del 424).


Con un tubetto da 1 mm. ho fatto il palo per il segnale luminoso dietro al fermacarri, con un altro pezzetto, limato, ho fatto il paraluce e con un recupero da una vecchia lastrina fotoincisa ho fatto il disco con il foro al centro.
Ho saldato assieme le parti, ma prima ho fatto un foro alla sommità del palo in corrispondenza del foro del disco, in modo che, volendo, si possa far passare un filo e renderlo funzionante.


Il semaforo montato.


Dopo aver messo il pietrisco misto a terra (nella parte terminale) l'h sporcato al centro per imitare l'olio e il grasso che cade dai rotabili. Ho messo un disco rosso sulla traversina, due ringhiere ai lati, qualche ciuffo d'erba.


Da un altro punto di vista.


Il fermacarri finito.


Ho chiuso il taglio che avevo dovuto fare per piegare la rotaia con della colla da metalli bicomponente modellandola prima che indurisse. Il disco rosso l'ho invecchiato sbiancandone il colore e imitando la ruggine con colori a olio. Ho dato anche una bella spruzzata di bianco per imitare la calce che si usa per disinfettare il terreno.


Ho inserito anche un po' di inevitabile sporcizia: pezzi di carta e rottami di metallo.


 

Cerca

Chi è online

 40 visitatori online