ferromodellista

io e i miei trenini

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Indice
E 626 scala N
Le pareti
I musetti
Il tetto
Il pianale
I carrelli
Il pancone
Prova di montaggio
La coloritura
Tutte le pagine

La coloritura

la 626 di Mario Malinverno é talmente bella che per diverso tempo ho pensato di non colorala, per poterne apprezzare tutti i particolari senza la distrazione del colore. Poi ho deciso il contrario, anche per vedere se era altrettanto bella. Ho dato una mano di prymer Tamiya fine bianco come aggrappante, e ho usato i colori al nitro di Irmodel spruzzati con aerografo. Data la complessità di alcune parti e la loro delicatezza, ho deciso di non usare nastri per la mascheratura, ma di usare maschere "volanti" cioè cartoncini opportunamente tagliati e sagomati tenuti appoggiati sul pezzo da mascherare. Bisogna stare attenti a non far filtrare sotto il colore e quindi si deve sempre spruzzare dal cartoncino verso l pezzo. Non é una tecnica facile, ma con un po' di pratica si possono ottenere ottimi risultati senza il rischio di strappare il colore già spruzzato. Alcuni particolari piccoli sono stati colorati con acrilici e pennello. Le targhe identificative sono ricavate da avanzi della 245 e così pure le decals gialle. Se fossero leggibili ci si accorgerebbe che non sono quelle giuste, ma non lo sono e avendole scelte e tagliate delle dimensioni simili a quelle vere, assolvono perfettamente al loro compito. Le scritte bianche sono ricavate con un lavoro di "taglia e cuci" dai foglietti bianchi fatti da Nino Martire per l'ASN.


Vista laterale


Vista di tre quarti lato prese d'aria


Vista di tre quarti lato sportelli.

Alcuni dettagli ( si stenta a credere che sia in N).


Mario Malinverno mi ha fatto, giustamente, notare che i parasassi andavano piegati a 90° verso l'interno. La correzione é stata fatta e ora appaiono così.

 



 

Cerca

Chi è online

 16 visitatori online