ferromodellista

io e i miei trenini

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Indice
E 626 scala N
Le pareti
I musetti
Il tetto
Il pianale
I carrelli
Il pancone
Prova di montaggio
La coloritura
Tutte le pagine

Le pareti


le pareti staccate.


Le griglie di aerazione, seguendo le istruzioni le saldo quando le pareti sono ancora da piegare per poter lavorare sul piano orizzontale.


Ho deciso di saldarle. Prima le ho pre stagnate tutte sul retro e ho messo un poco di stagno anche sulla parete dove devono essere fissate.


Le ho messe tutte in posizione tenendole ferme con dei becchi.

ATTENZIONE alla modifica

Ho passato il saldatore a fiamma che ha saldato tutto.

Il passaggio sopra era sbagliato. Le griglie di aerazione, su questo lato, devono essere fissate sugli sportelli. Pertanto ho dovuto staccarle e correggere il lavoro. Non ho sostituito la foto sbagliata, perché potrebbe essere utile vedere come ho risolto il problema.


Per stacare le griglie ho usato la punta del saldatore a scalpello e la centralina saldante con la temperatura al massimo. Dato che il forte calore avrebbe potuto staccare qualche altra parte, ho imbottito tutto il pezzo con cotone abbondantemente bagnato per tenere queste parti fredde. Poi ho tenuta appoggiata sulle griglie la parte piatta della punta a scalpello e , appena lo stagno ha iniziato a sciogliersi, con la punta di uno spillo, ho fatto cadere la griglia.


Usando lo stagno rimasto, ho saldato in posizione gli sportelli. Da questa foto si nota che quando mi sono accorto dell'errore ero già avanti con il lavoro e le parti da proteggere erano molto vicine agli sportelli da staccare.


Sugli sportelli ho saldato le griglie dell'aria come avrei dovuto fare subito.


Il lato opposto


Con lo stesso sistema ho fissato le tasche dei finestrinidi guida.


Nel maneggiare le pareti due pezzi si sono staccati. Per fortuna, grazie alle asoline di riscontro e alla scanalatura sul pianale, non é stato difficile posizionarle correttamente. Per prima ho fissato la parete con ancora attaccato il frontalino. Questo mi ha aiutato nella giusta collocazione. Per controllare la messa in squadra tra pianale e parete ho usato un angolarino di alluminio.


Fatto questo ho dato alcuni punti di stagno per bloccarla.


Un po' più di attenzione ho dovuto usarla nella saldatura degli spigoli delle altre pareti. Ma essendo molto precisi i pezzi, non é stato difficile e non si nota che sono stati risaldati.

Scalette di accesso alle cabine:
Avevo lasciato i frontalini del telaio da piegare perché sporgono di più delle fiancate e pensavo potessero dare fastidio. L'ho fatto ora e il telaio appare completo.
Ora descrivo il montaggio delle scalette di accesso alla cabina. Temporalmente queste sono state fatte dopo aver montato quasi tutto, perché, data la loro sporgenza e fragilità se le avessi fissate ora si sarebbero potute rovinare. Quindi nelle foto si vedranno altre parti il cui montaggio non é stato ancora descritto.


La scaletta di ingresso alla cabina da piegare e piegata.

 
Dopo aver piegato i gradini e i fazzoletti laterali, l’ho saldata nella posizione giusta con il sistema della prestagnatura.


I corrimani di destra delle scalette delle cabine li ho inseriti nel foro che c'é sul telaio e tenendoli in posizione con una pinzetta li ho saldati da sotto. Una volta ben fermati, con una pinza piatta che agguantasse tutta la ringhiera per non deformarla, l’ho fatta ruotare nella giusta posizione. Nella foto dal vero si nota che non è posizionata a 90°, ma leggermente obliqua. La parte che scende lungo la scaletta l’ho saldata da dietro con un piccolissimo punto di stagno e facendo attenzione che sia ben parallela alla scaletta. Con questo sistema di saldature ho ottenuto di lasciare pulito tutto l’esterno e permettere di vedere il bellissimo lavoro di fotoincisione. Il corrimano di sinistra andrebbe inserito nell’apposito foro, ma risulta un po’ interno (quasi sulla porta) e se lo avessi messo li sarei stato costretto a farlo scendere sul fianco della scaletta storto. Pertanto ho fatto un forellino dello 0,4 sullo spigolo della cassa ( tra l’altro è la posizione corrispondente al vero) in esatta verticale rispetto al filo della scaletta. Stranamente, sul lato opposto il foro è nella posizione giusta e quindi ho usato quello.



 

Cerca

Chi è online

 9 visitatori online