ferromodellista

io e i miei trenini

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Indice
E.633 tigre - scala N
La meccanica
Carrello
Motorizzazione
La cassa
I pantografi
Gli isolatori
Dettagli conclusivi
Finita
Tutte le pagine

 
La lastrina

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO DELLA E633 (632,652)
Di Mario Malinverno

Elementi da Reperire:
Una lastrina fotoincisa, reperibile preso l’ ENNEGOZIO
Una meccanica della loco diesel BR212 art. Fleischmann 7230 o simili ( anche con motore bruciato o carrozzeria disgraziata). E’ importante assicurarsi che il telaio presenti al centro un foro di aereazione del motore di mm. 5x10.
Un motore Fleischmann, reperibile come ricambio della loco BR120 ex art. 507353.
Due assi dello stesso diametro per il carrello centrale.
Almeno 5 viti con dado da 1 MA che si possono trovare da: Ditta Amati, Linea Model o catalogo Oldpulmann (CH).
Tondi in ottone da 0.5 0,6 e 1 mm.
Tubo ottone 1x1,5 mm.
Buone foto dei particolari reperibili ad es.
http://www.trenomania.org/fotogallery.

In molti casi è necessario ripassare i fori della lastrina con adeguata punta da trapano.


NOTA:  le scritte in corsivo sopra alle foto sono le istruzioni allegate alla lastrina. Quelle sotto alle foto sono mie note.

La meccanica


Ecco la "vittima sacrificale": la BR 212. L'ho acquistata su e-bay, venduta come funzionante a scatti, in effetti non funziona proprio, ma a me non interessa dovendo recuperare solo il telaio. Il resto, motore compreso, lo conservo, magari un giorno, sarò capace di ripararlo (che ne dici Graziano?).


Vista da sotto.

MODIFICA DELLA MECCANICA FLEISCHMANN
TELAIO
La prima operazione da eseguire sulla 212, sarà quella di smontare tutti i componenti e di eliminare, limandoli, tutti gli elementi inutili.
Non avevo mai smontato una locomotiva, é stato facilissimo.


Il telaio visto da sotto e da sopra


Il telaio limato

Segare in due parti il telaio, esattamente al centro del foro di aereazione di mm 5x10 ottenendo così 2 semitelai.

Ho fissato ben fermo il telaio con due morsetti e per tagliarlo ho usato il dremel con montato un disco per troncare il metallo del diametro di mm 40 stando bene attento a tenerlo a 90° rispetto al telaio.


I due semitelai separati

Limare anche le tacche sulle basette anteriori dei semitelai per liberare l’appoggio del controtelaio.
Il semitelaio nella morsa prima della limatura.


Come si presenta dopo la limatura.

ALLUNGAMENTO TELAIO

a) PORTADADO 21
Saldare in posizione un dado MA1 che servirà per il carrello centrale.

Il dado saldato. Carlo Maldifassi, plurivincitore del Premio Muzio, raccomanda di fare molta attenzione che la saldatura di questo dado sia fatta bene perche un suo distacco a lavoro finito sarebbe irreparabile. Per far penetrare lo stagno sotto al dado ho usato il saldatore a fiamma.

b) PARTE CENTRALE 20
Dopo aver saldato dall’interno il portadado 21, piegare tutti gli elementi secondo le incisioni e saldare bene, più il pezzo sarà rigido meglio legherà i due semitelai. Controllare che le due teste di mm. 5x5x2 entrino - senza gioco - negli incassi dei semitelai.


La parte centrale vista dall' interno.


La saldatura del portadado. Naturalmente bisogna porre la stessa cura che si é usata per saldare il dado per evitare distacchi.


Il dado che spunta all' esterno.


Piegati tutti i lembi li ho saldati su tutto il perimetro.

c) FISSAGGIO ANTERIORE LATO “A” 23
La piegatura di questo elemento formerà un tubo rettangolare con la testa forata da mm. 2x5 nella quale dovrà entrare - senza gioco - l’elemento di allungamento 20. Fissare questo elemento 23 con una buona colla a due componenti.

L’elemento 23 lato "A" prima della piegatura.

d) FISSAGGIO POSTERIORE LATO “B” 22
Questo sarà piegato a formare una semplice U ma con foro sulla testa di mm. 2x5 sempre per far entrare - senza gioco - l’elemento 20.
Anche qui incollare bene, assicurandosi che calzi seguendo la forma del semitelaio “B”.
L'elemento 22 lato "B" prima della piegatura.


I due elementi piegati e saldati

Ora occorre rendere tutto solidale infilando dei tondini d. 0,5 nei fori corrispondenti, assicurandosi, durante la saldatura e l’incollaggio, che i due semitelai siano allineati e complanari. Ciò è di fondamentale importanza per i giochi necessari al carrello centrale.


Visto da sopra


Visto da sotto


Ho inserito il tondino da mm. 0,5


Dopo averli tagliati rasente la piastra li ho saldati.

 

Cerca

Chi è online

 9 visitatori online