ferromodellista

io e i miei trenini

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Indice
E.402A scala N
I musetti
La carrozzeria
Il tetto
I pantografi
il telaio e i carrelli
Prova di montaggio
Coloritura
La motorizzazione
Sul plastico a Novegro
Tutte le pagine

La carrozzeria 


La carrozzeria è la parte più facile da eseguire, basta solo un po’ di attenzione e la solita precisione nelle piegature e nelle saldature.


Prima di iniziare a piegare la carrozzeria è fondamentale indebolire l’incisione interna con un cutter perché essendo in ottone crudo non si riuscirebbe a piegare senza deformarla. Io, per fortuna, ho molti attrezzi da incisione e ho usato un bulino che esegue questo lavoro alla perfezione.


Come fatto per il musetto, è importante sagomare precisa la carrozzeria sulla dima


Sull’apposita barretta ho saldato i due dadini che servono per fissare la carrozzeria al telaio, quindi ho piegato le lamelle a 90°.


All’interno della carrozzeria c’è una scanalatura nella quale si deve saldare la barretta che serve da rinforzo e alla quale ho saldato i dadini. Per tenerla ferma durante la saldatura ho usato diversi becchi e mollette.


Particolare della saldatura


La griglia esterna è suddivisa in 2 pezzi che vanno saldati assieme prima di fissarla alla carrozzeria. Per facilitare quest’operazione ci sono dei fori interni al pezzo maggiore attraverso i quali si fa penetrare lo stagno fuso.


Ora si può saldare la griglia completa alla fiancata della carrozzeria servendosi sempre dei fori predisposti.


A questo punto possiamo iniziare a dare corpo alla locomotiva togliendo le dime e saldando i musetti. Se tutto sarà stato fatto con precisione le parti combaceranno. Prima ho saldato le parti dall’interno, poi dall’esterno facendo attenzione a non lasciare fessure. Quindi ho dato una leggera passata con il dremel e ho rifinito il tutto con carta vetro grana 400 e 800.


Il musetto B visto dal lato opposto


Si ripetono le stesse operazioni sul lato A e la loco inizia a potersi apprezzare nella sua linea. Attenzione: nel saldare i musetti al corpo della carrozzeria è importante controllare che lo spazio lasciato per il tetto permetta un suo facile inserimento. Io non ho fatto questo controllo e quello spazio è risultato stretto con la conseguenza che ho dovuto leggermente limare le parti per farlo entrare.



 

Cerca

Chi è online

 9 visitatori online